18 mar 2010 a - mchumanitas

Vai ai contenuti

Menu principale:

NOTIZIARIO MCH APPUNTAMENTI > 2010
GIOVEDI 18 MARZO

<
Angela Camuso pubblicazione libro
>
PRESENTAZIONE DEL LIBRO <MAI CI FU PIETA'>
di ANGELA CAMUSO

EDITORI RIUNITI

DOPO IL SUCCESSO DELLA PRESENTAZIONE MILANESE

CON ENRICO MENTANA E PAOLO MIELI, IN CUI HA PARLATO PER LA PRIMA VOLTA IN ASSOLUTO UNO DEI CAPI STORICI DELLA BANDA DELLA MAGLIANA, ANTONIO MANCINI

PRESENTA

MAI CI FU PIETA' - La banda della Magliana dal 1977 a oggi di Angela Camuso
La prima storia vera e completa che emerge da centinaia di documenti inediti

Napoli, giovedì 18 marzo alle ore 18 presso la Libreria UBI K in via Benedetto Croce, 28

Modera: Marco de Marco  , Corriere del Mezzogiorno
intervengono Ferdinando Imposimato , ex giudice istruttore,
Tano Grasso , ex consulente antiracket del comune di Napoli,
gen.le Roberto Conforti , ex capo nucleo investigativo dei CC di Roma.

Angela Camuso,  giornalista professionista de L'Unità,
L'Espresso e collaboratrice de Il Manifesto e Leggo,
ricostruisce con lo spessore e gli scrupoli della storica, le vicende di un gruppo di uomini che coltivarono
a Roma, con cinismo e crudeltà, il progetto di mettere al servizio di ogni potere politico e istituzionale, la loro capacità di creare nel cuore del paese una struttura di criminalità organizzata.

Ai loro esordi poco più che ventenni, spietati e boriosi, subdoli ma anche eccezionalmente intelligenti, i capi della banda della Magliana conquistarono Roma eliminando i concorrenti sul mercato dell'eroina e mantenendo saldo quel potere di morte grazie al fiuto per gli affari di uno dei suoi capi, Enrico De Pedis, che iniziò a ripulire fiumi di denaro insieme al banchiere Enrico Nicoletti, sopravvissuto alle condanne e ancora attivo ai primordi del III millennio.

La banda finì per autodistruggersi, decimata prima da una faida interna e poi da una catena di clamorosi ?pentimenti?, che illumineranno tanti misteri d'Italia: sebbene gelosi della loro autonomia, i protagonisti di queste straordinarie imprese furono spregiudicati abbastanza per vendere l'anima a Cosa Nostra, camorra, terrorismo neofascista, P2, Servizi Segreti deviati, politici corrotti ma anche magistrati, avvocati, carabinieri, poliziotti e alti prelati che per denaro o per potere scesero a patti con il diavolo.

MARTEDI 9 MARZO ORE 18.00

con la partecipazione straordinaria e in prima assoluta di uno dei capi storici della Banda della Magliana

MAI CI FU PIETA',

  la banda della Magliana dal 1977 a oggi

di Angela Camuso , EDITORI RIUNITI martedì 9 Marzo 2010, ore18.00
libreria Mondadori  Multicenter corso Vittorio Emanuele II, Milano

Intervengono :

Enrico Mentana
Paolo Mieli
Il giudice Guido Salvini,

Modera:
Alessio Aringoli , direttore editoriale di Editori Riuniti

Lettura dei testi:
Elisabetta Pellini

Sarà presente l'autrice Angela Camuso

Si aprirà in maniera inedita la presentazione del libro di Angela Camuso Mai ci fu pietà. A introdurre l'incontro, caso senza precedenti, un uomo che è tra i protagonisti del libro, essendo stato uno dei capi storici della banda, attualmente agli arresti domiciliari e che ha avuto nei confronti delle vicende giudiziarie oltre che il ruolo di imputato, il ruolo di collaboratore di giustizia, condannato in via definitiva per delitti molto gravi.

Non era mai accaduto ad una presentazione di un libro ma è la dimostrazione che l'opera della Camuso, discussa in dibattiti in tutte le città italiane ha colto nel segno, ha riunito le testimonianze di vari settori della società italiana perché in uno stile asciutto e quasi romanzesco, ha saputo arrivare alla verità, ai personaggi con nome e cognome, all'identificazione delle collusioni con il potere e con gli uomini delle istituzioni.

Intervengono due pilastri della comunicazione: per quella giornalistica Paolo Mieli, attualmente Presidente di RCS libri, per quella televisiva Enrico Mentana. Eccezionale anche la presenza di un rappresentante della Magistratura, il giudice Guido Salvini, che è riuscito a diradare in via definitiva i veli da sempre frapposti alla verità di piazza Fontana.

Al centro dell'incontro naturalmente lei, Angela Camuso, giornalista de l'Unità, che con coraggio, determinazione, bravura, ha costruito un libro che dopo tanti è il primo vero, serio atto di accusa nei confronti della Banda della Magliana e del tentativo di creare a Roma, nel cuore dello Stato, un'organizzazione criminale finalizzata ai rapporti con tutte le associazioni di criminalità organizzata del nostro paese.

La bellissima e bravissima Elisabetta Pellini leggerà brani del libro.

La serpe dell'invidia. L'avidità, l'arroganza, i rancori covati, le donne scambiate o rubate come cose, prigioniere del loro silenzio omertoso, anche nel lutto una droga che si era arraffata ogni lealtà, sincerità, disinteresse, si era rubata l'amicizia che aveva legato gli uni agli altri quei banditi assassini. Un'amicizia al prezzo della vita e della propria libertà.. non ci volle molto a che tutto crollasse. Anno dopo anno gli amici caricarono pistole silenziate contro altri amici, scattarono trappole mortali e infami, vendette terribili vennero servite fredde, su piatti d'argento. Mai ci fu pietà.

Per recensioni contattare: stampa.er@gmail.com tel. 06.32600494  oppure 348/4934936

per contattare l'autrice: Angela Camuso tel. 335/7512738 angelagarbo@yahoo.it


 
Torna ai contenuti | Torna al menu